Archivi tag: 2020

I FILM HORROR DEL 2020, QUELLI CHE FORSE NON AVETE ANCORA VISTO

Ovvero il compendio dell’orrore nell’anno dell’orrore, con i film indipendenti meno conosciuti, magari non ancora doppiati o distribuiti in Italia: come sempre, non è da intendersi al pari di una classifica o di un best of, quanto piuttosto come una lunga serie di spunti per scovare le tante pellicole horror del 2020 ingiustamente sfuggite ai radar. Proprio come già accaduto per i film horror del 2019 e per quelli del 2018 (e a ritroso fino al 2015), la selezione tenderà a ignorare sequel, prequel, remake e reboot tendendo a privilegiare le idee originali, né dedicherà ulteriore spazio ai film di maggiore successo come l’attesissimo The Lighthouse di Robert Eggers,sa l’ottimo rifacimento de L’uomo invisibile già recensito in occasione di una delle ultime uscite nelle sale cinematografiche, o l’altrettanto felice ritorno agli schermi di Severin Fiala e Veronika Franz (Goodnight Mommy) con il cupo The Lodge, o il sopravvalutato Gretel & Hansel di Oz Perkins o ancora Antebellum di G. Bush e C. Renz – che nonostante le apparenze non è davvero un horror, né tanto meno un bel film.

Continua a leggere I FILM HORROR DEL 2020, QUELLI CHE FORSE NON AVETE ANCORA VISTO

[SPECIALE TS+FF] RELIC, BENNY LOVES YOU, PENINSULA E TUTTI GLI HORROR DEL TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL 2020

Si è appena conclusa una nuova, atipica e diversa edizione del Trieste Science + Fiction Festival, funestata dalla chiusura imposta dei cinema ma salvatasi grazie alla programmazione online, che ha consentito la proiezione di film, cortometraggi e incontri nelle sale virtuali di MyMovies. Tra i tanti titoli presentati, otto titoli horror, qui recensiti in ordine di gradimento:

Continua a leggere [SPECIALE TS+FF] RELIC, BENNY LOVES YOU, PENINSULA E TUTTI GLI HORROR DEL TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL 2020

[ANTEPRIMA] THE INVISIBLE MAN: IL GASLIGHTING C’È, MA NON SI VEDE

Una metafora per nulla sottile ma necessaria e urlata per raccontare gli orrori del gaslighting e dell’abuso psicologico in un rapporto di coppia: una storia che si ripete in continuazione, una denuncia di odiose e insopportabili pratiche di prevaricazione e coercizione. The Invisible Man di Leigh Whannell scavalca i suoi illustri predecessori e con uno scarto di qualità non indifferente pone la narrazione su un piano completamente diverso.

[Disclaimer: sono presenti spoiler]

Continua a leggere [ANTEPRIMA] THE INVISIBLE MAN: IL GASLIGHTING C’È, MA NON SI VEDE

[RECENSIONE IN ANTEPRIMA] THE LODGE DI SEVERIN FIALA E VERONIKA FRANZ

Dopo aver stupito e centrato nel segno con il bellissimo “Goodnight Mommy” (Ich seh, Ich seh), i registi austriaci Severin Fiala e Veronika Franz ci provano ancora con “The Lodge“, un horror psicologico nuovamente a base di ragazzini problematici, nuovamente ambientato all’interno di una casa glacialmente austera, nuovamente basato sull’effetto sorpresa e quindi terribilmente prevedibile.

Continua a leggere [RECENSIONE IN ANTEPRIMA] THE LODGE DI SEVERIN FIALA E VERONIKA FRANZ